10 maggio 2010

Tango, una storia d'amore

Chi non ha mai avuto la fortuna di partecipare ad una "prima lezione" di Tango non può conoscere quella sottile euforia che si vede scorrere sugli sguardi di dame e cavalieri non appena il maestro declina quello che è il concetto base di questo favoloso ballo: il cavaliere conduce e la dama segue, che , detto in termini più espliciti vuol dire che l'uomo comanda e la donna fa quello che dice lui.

per continuare a leggere cliccare qui.

6 commenti:

muccachicca ha detto...

non conosco il tango se non per quelle rare volte che , in toscana, ho frequentato delle balere, dove rigorosamente mi facevo guidare da ballerini attempati, i quali mi hanno insegnato qualche passo dei loro ricordi... il tango rimane uno dei miei balli preferiti, vorrei imparare di più ma ...
grazie per questo post, perchè mentre leggevo sognavo di essere guidata da un caliente ballerino con una rosa tra le labbra!

muccachicca ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Maggie ha detto...

...no dirmi che balli tango!!!
io e mio marito da 3 anni e le associazioni tra il tango e la vita di coppia sono continue.
l'insegnamento più vero me l'ha dato il nostro professore quando ha detto a mio marito "obbligala a fare quello che lei vuole". rifletti su questa frase.
quando ho tempo ci scriveró anch'io.
complimenti per la riflessione!

Anonimo ha detto...

Domanda: capisco che i figli riducano le opportunità di incontro "intimo" con la moglie, ma non è meglio il letto per comandare la moglie - o "obbligarla a fare quello che vuole"? Sono io troppo all'antica? O forse mia moglie è troppo spontanea?

thecatisonthetable ha detto...

Scusami, ma vorrei segnalarti che ho cliccato sul link per aprire la pagina e... l'ha aperta, sì, però 30 volte...

Forse è un problema del mio pc, ma forse no...

Buona serata, e scusa l'intrusione!

3bin3a ha detto...

Che buffo leggere questo post proprio ora.
Pare che in questo periodo questo ballo mi stia proprio chiamando a sè!
Dopo la mia separazione ho pensato che il tango potesse essere un aiuto terapeutico su molti fronti. Il libro di Maria Finn “Amore Tango” me ne ha dato la conferma ed ha aumentato in me la voglia di provare.
Tra 15 giorni avrò la mia” prima lezione” di tango.
Ti saprò dire se le tue parole trovano conferma nella realtà.
Ci siamo conosciuti oggi al momcamp …
Se ricordi la mia domanda forse riesci anche a capire chi sono…
Ti aiuto: ha a che fare con il motivo per cui avrò la mia prima lezione di tango :-)